PULIRE I SERRAMENTI ?

Belli e funzionali: senza fatica !

Con semplici accorgimenti, potrai pulire senza fatica i tuoi serramenti. Segui con attenzione le indicazioni: è più semplice di quello che credi !

In questo articolo troverai utili consigli per pulire con successo i tuoi serramenti !

Per comodità suddivideremo le istruzioni a seconda del materiale da pulire, ovvero

 

    • Polvere/Smog: La pulizia delle parti in legno di un serramento è molto importante, soprattutto sulla parte esterna. Essa permette infatti di rimuovere oltre allo sporco tradizionale anche i prodotti inquinanti che vi si depositano. La pioggia infatti, mescolandosi allo smog, genera una soluzione acida che corrode qualsiasi materiale, e quindi anche il legno. E’ importante quindi pulire almeno ogni 6 mesi usando un prodotto specifico, oppure una soluzione di acqua e detersivo per piatti. Il detersivo deve essere liquido evitando quindi soluzioni aggressive o contenenti granuli che potrebbero graffiare la superficie.
    • Grasso/Unto: Il detersivo per piatti è un detergente ideale perché neutro che non rovina quindi la superficie verniciata; usalo sciolto in un può d’acqua, meglio se tiepida. Evita l’uso di alcol o prodotti contenenti ammoniaca perché potrebbero opacizzare la superficie..
    • Resina/Colla: Per rimuovere resina o colla, ancora allo stato molle, esistono dei “soventi” specifici che le rimuovono senza però sciogliere anche lo strato di vernice. Rivolgiti al tuo serramentista di fiducia. Evita assolutamente diluenti aggressivi, come l’acetone (usato generalmente per rimuovere lo smalto dalle unghie): essi infatti rammolliscono anche lo strato di vernice danneggiandolo seriamente.
    • Cere/Lucidanti: Non utilizzare prodotti tipo “Pronto legno vivo” o cere liquide; essi contengono infatti delle sostanze lucidanti che con il tempo rischiano di lasciare degli aloni non più rimovibili. I prodotti utilizzati a livello professionale per la verniciatura dei serramenti non necessitano infatti di nessun trattamento successivo se non la normale pulizia o la periodica manutenzione.
    • Dopo aver pulito risciacqua sempre la superficie con acqua

  • Il vetro trasparente non assorbe lo sporco e pertanto per la pulizia è normalmente sufficiente una soluzione di acqua e ammoniaca o i prodotti che trovi comunemente in commercio.
  • Abbi l’accortezza di utilizzare detergenti per la casa non abrasivi, avendo cura di pulire il vetro con un panno soffice o una spugna passando su tutta la superficie per non generare disomogeneità.
  • Poni particolare attenzione per evitare che, i prodotti che utilizzi per la pulizia del vetro, si depositino sulla superficie in legno. Come capirai rischiano di rovinarla. Se ti capitasse, sciacqua subito con acqua utilizzando un panno morbido.
  • Nel caso non lo sapessi, sono efficaci per la pulizia del vetro, al posto del panno,  i fogli di un vecchio giornale. Puliscono perfettamente senza lasciare aloni !
  • Unto/Grasso: Per prima cosa rimuovi sempre la polvere con uno straccio asciutto e pulito; successivamente utilizzare pulitori a vapore o acqua e ammoniaca nel caso di unto, grasso o calcare, altrimenti solventi specifici, quali la trielina per esempio, per macchie più resistenti.
  • Colla: Puoi utilizzare un normale solvente, ad esempio l’acetone, di solito utilizzato per rimuovere lo smalto dalle unghie.
  • Calcare: Nel caso di calcare si può utilizzare anche uno straccio imbevuto di aceto. Un metodo naturale che funziona.
  • Termina sempre la pulizia con un panno ed acqua, meglio se tiepida, passando tutta la superficie del vetro per evitare aloni.
Come pulire i serramenti !

  • Per la pulizia delle parti in alluminio di un serramento, in particolar modo nel caso del rivestimento esterno di una finestra in legno-alluminio, valgono le stesse indicazioni che ti ho già indicato nel paragrafo dedicato al “Legno”
  • Non utilizzare in particolar modo prodotti abrasivi, acidi o solventi (acetone, diluenti).
  • Evita di effettuare la pulizia nelle ore più calde della giornata, soprattutto se l’alluminio è stato esposto ai raggi del sole e quindi la sua temperatura è molto elevata.

  • La pulizia di una maniglia è un procedimento molto semplice.
  • Qualche anno fa, quando le maniglie erano in larga parte realizzate in ottone grezzo, bisognava infatti lucidarle periodicamente con prodotti specifici per evitare che si ossidassero. Questo problema da tempo non esiste più
  • Le maniglie ora infatti, sono già protette mediante un procedimento industriale che le mantiene belle per molto tempo. Questo vale per qualsiasi finitura ossia ottonata, cromata o brunita. Puoi evitare inoltre di buttare i tuoi soldi per acquistare prodotti attraenti ma, di fatto, inutili.
  • Per la pulizia usa un semplice panno morbido. Attenzione a non usare materiali abrasivi che lascerebbero delle piccole graffiature sulla maniglia.

Ti è piaciuto ? Seguici su Google+ e Facebook !

“Segui” o “Mi Piace”, è facile, e rimarrai aggiornato.

La pulizia dei tuoi serramenti, se fatta periodicamente, rimane un procedimento semplice e veloce.

Cosi come per la tua auto, in abbinamento alla manutenzione, ti permette di mantenerli belli e funzionali.

Lo approfondiremo in uno dei prossimi articoli.

 

Continua a seguire Window Blog »: troverai continuamente nuovi ed utili consigli.

Window Blog è nato per creare contenuti utili per te (non per me)... Hai qualche dubbio, richiesta, consiglio?

(scrivi un tuo commento nel form sotto)