Vetro BASSO EMISSIVO

Vuoi continuare a buttare i tuoi soldi dalla finestra?

NO, se utilizzi un vetro BASSO Emissivo! 😉

Oggi imparerai

  1. cos’è un vetro basso emissivo

  2. come funziona

  3. perché sceglierlo

Mettiti comodo/a. Iniziamo  🙂

#1 VETRO BASSO EMISSIVO: Cos’è

Devi sapere che il calore ha TRE MODI di trasmissione.

Per passare da un ambiente all’altro.

Può infatti migrare per

  1. CONVEZIONE
  2. CONDUZIONE
  3. IRRAGGIAMENTO

Vediamo in breve le differenze.

Ti sarà utilissimo per capire l’importanza del vetro, in un serramento.

vetro basso emissivo caratteristiche

CONVEZIONE

Il calore in questo caso, per spostarsi, utilizza un fluido.

Ci sale sopra per spostarsi ovunque.

Può servirsi ad esempio di

  • aria
  • acqua

CONDUZIONE

Il calore utilizza un materiale, per farsi condurre in un altro posto.

Più il materiale è un buon conduttore, più calore trasferisce.

Materiali con un’ottima conducibilità sono ad esempio

  • i metalli
  • il marmo
  • il cemento armato

Il vetro invece è un pessimo conduttore.

Non si lascia attraversare facilmente dal calore.

Perché è un BUON ISOLANTE!

IRRAGGIAMENTO

Il calore si trasmette infine anche attraverso i raggi.

Quindi anche senza la presenza di un fluido (aria, acqua) e senza nessun contatto.

Pensa al sole, così distante, che ti riscalda con i raggi, per irraggiamento.

O ad una lampadina dove il filamento incandescente protetto all’interno di una palla di vetro sottovuoto, quindi senza aria al suo interno, riesce comunque a riscaldare.

Il Vetrocamera è stato concepito per isolare il più possibile.

Per evitare che il calore lo attraversi in entrambi i 3 modi ovvero

  1. Convezione
  2. Conduzione
  3. Irraggiamento

La funzione specifica del VETRO BASSO EMISSIVO è quella di impedire la trasmissione di calore per irraggiamento.

Per impedire che il calore fugga attraverso il vetro.

Ed evitare quindi dispersioni di calore della tua abitazione.

Ma come funziona il Vetro Basso Emissivo?

E’ quello che scoprirai nel prossimo paragrafo! 😉

#2 VETRO BASSO EMISSIVO: Come funziona

Il calore riesce a fuggire dalla tua abitazione, dall’interno verso l’esterno quindi, attraverso il vetro delle tue finestre.

Anche per irraggiamento, attraverso i raggi infrarossi.

I raggi infrarossi sono quei raggi che non vengono percepiti dall’occhio umano.

Non te ne accorgi quindi, ma il calore se ne sta andando dalla finestra.

Così come i tuo sudati soldini, spesi invano per riscaldare la tua abitazione.

La cosa più semplice sarebbe montare un pannello non trasparente al posto del vetro.

Ma ti ritroveresti a vivere in gattabuia.

E la tua pelle diventerebbe molto pallida. 🙂

Il Vetro Basso Emissivo è un vetro trasparente sulla cui superficie, in fase di colatura, vengono depositati degli strati di metalli nobili.

Il procedimento è chiamato magnetronico.

Per questo sentirai anche parlare di vetro magnetronico.

La sostanza è la stessa.

Il vantaggio?

Il vetro basso emissivo riflette l’irraggiamento infrarosso, evitando quindi le dispersioni di calore da irraggiamento, attraverso la tua finestra.

Consentendoti di ridurre fino al 50% le dispersioni, rispetto ad un normalissimo vetro.

Cosa importante, il vetro rimane perfettamente trasparente.

Mentre le prime soluzioni, alcuni anni fa, erano di colore leggermente azzurrino o grigio chiaro ora invece la differenza, rispetto ad un normale vetro trasparente, è praticamente impercettibile.

E non altera nemmeno ciò che vedi fuori dalla finestra.

La rosa rossa nel tuo giardino la vedrai rossa anche da dentro casa.

E non di un rosso sbiadito.

Caratteristica non da poco.

Come vedi il vetro basso emissivo permette di avere molti vantaggi, in un unico prodotto.

Oramai il suo utilizzo è praticamente un passo obbligato.

Quindi se decidi di acquistare o sostituire i tuoi serramenti il vetro basso emissivo non deve sicuramente mancare.

vetro basso emissivo cos'è

VETRO BASSO EMISSIVO TRASMITTANZA

Il vetro basso emissivo migliora decisamente le prestazioni del vetro in una finestra.

Assieme alle altre caratteristiche importanti di un vetrocamera ovvero

  • spessore intercapedine
  • riempimento con gas
  • canalino warm-edge

La trasmittanza viene definita quindi considerando il vetrocamera nel complesso.

Non quindi il singolo vetro, sia esso basso emissivo o no.

Avrai quindi il valore “Ug” che definisce la trasmittanza termica del vetro, ovvero il grado di isolamento complessivo del vetrocamera.

#3 VETRO BASSO EMISSIVO: Perché sceglierlo

Il vetro BASSO EMISSIVO riduce notevolmente le dispersioni di calore della tua casa.

Attraverso il vetro delle tue finestre.

Permettendoti di risparmiare molti soldini, nel riscaldare la tua casa.

Il vetro magnetronico o basso emissivo è ormai un passo obbligato, nella realizzazione dei serramenti.

Anche per questo, visto l’ampio utilizzo, il prezzo è sceso notevolmente rispetto ad anni fa.

La differenza di costo che dovrai affrontare, scegliendo un vetro basso emissivo, è veramente irrisoria.

Rispetto al costo complessivo dei serramenti.

Ne vale quindi la pena, senza alcun dubbio!

xx CONCLUSIONI

Ora sai cos’è un vetro basso emissivo.

E hai ben chiaro perché ti conviene sceglierlo.

Abbiamo approfondito assieme

  1. Cos’è

  2. Come funziona

  3. Perché dovresti sceglierlo

Puoi ora passare all’azione.

Per scegliere il vetro dei tuoi nuovi serramenti

  • Qualche dubbio?

  • Qualcosa non ti è chiaro?

Lascia un TUO COMMENTO alla fine di questo articolo.

Ti risponderò al più presto.

HAI BISOGNO DI AIUTO?
Per dubbi o chiarimenti su quello che hai letto, lascia un tuo COMMENTO, alla fine dell'aticolo.
(non utilizzare il form)

Se hai domande relative ai tutorial che creo su Youtube,
usa i commenti sotto ai video.

Se invece sei disposto ad investire sulla tua Casa, inviami una Tua richiesta (utilizzando il form), descrivendo il tuo problema.
Me ne occuperò personalmente.

Grazie!
* campi richiesti